Il nostro logo

© Daniela BordoniL’immagine si ispira alla Madre Terra, alla sua fecondità intesa in senso lato, non solo come fertilità ma anche come fecondità di relazioni e di solidarietà.

L’ovale allude all’uovo, forma senza principio né fine: simbolo di femminilità, dell’eterno ritorno alla vita, immagine dell’ infinito e paradigma di perfezione. L’uovo è anche simbolo della trasformazione interiore, da materia grezza a preziosa: rappresenta quindi le forze della Natura e la rigenerazione per mezzo di esse.

Due profili di donne incinte, due pance, si sfiorano: dalla forza di questo incontro, che è anche scambio e confronto di esperienze e di sentimenti, germogliano e sbocciano fiori:

– la rosa: simbolo femminile per eccellenza
– il bucaneve. simbolo di consolazione e di solidarietà, ma anche immagine della forza e del coraggio nell’affrontare le difficoltà;
– l’iris: simbolo di speranza e di grandi novità, augurio rivolto a chi sta intraprendendo qualcosa d’importante;
– l’artemisia: augurio di serenità, felicità e salute; simbolo del “grazie” da dire ogni giorno per quello che ci viene donato.

Il nostro nome “Pachamamma” corona il tutto, perché nasce dalla nostra condizione di mamme, che si sono incontrate e ritrovate proprio grazie all’esperienza della maternità e che hanno desiderato trasformare questa avventura in opportunità nuove per se stesse e per altre donne.